T-WING/T-WING F Design, ManufacTuring and Qualification of Innovative Wing for Next Generation of Civil Tilt Rotor (NGCTR)

ll progetto T-WING è finalizzato allo sviluppo, prototipazione, collaudo e qualifica di un’ala innovativa in materiale composito per il velivolo denominato NextGenCTR (Next Generation of Civil Tiltrotor) in fase di sviluppo ad opera della Leonardo Helicopters, nell’ambito del Programma di Ricerca Europeo Clean Sky 2 Fast Rotorcraft. Il progetto mira, oltre all’impiego di nuovi materiali a basso impatto ambientale, ad effettuare studi sulla potenziale “scalabilità” e “modularità” di impiego delle soluzioni sviluppate sui futuri velivoli commerciali.

Il consorzio T-WING, coordinato dal CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziale) e composto da importanti realtà aeronautiche italiane, quali la Magnaghi Aeronautica, la SALVER, la Officine Meccaniche Irpine, il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli, dalla SSM (Step Sud Mare) e dalla società tedesca IBK Innovation, è risultato primo classificato nella competizione con altri soggetti proponenti per la “conquista” del ruolo di sviluppatore e realizzazitore del dimostratore dell’ala oggetto del programma di ricerca. .

L’ambizioso obbiettivo del progetto è quello di progettare, qualificare, costruire e istallare l’ala, nonchè partecipare alla verifica in volo dell’intero velivolo innovativo.

Il principale elemento di innovazione del progetto risiede nell’utilizzo di tecnologie avanzate a basso impatto ambientale come, ad esempio, l’uso soluzioni progettuali specifiche d avanzate per la riduzione del peso strutturale, l’impiego di materiali compositi termoplastici, l’introduzione di sistemi intelligenti (SMART) per il controllo dei carichi e dei fenomeni di instabilità dinamica (quali flutter e whirl flutter).

 Il velivolo NextGenCTR è un dimostratore tecnologico scientifico che si propone come versione avanzata del velivolo AW609, con l’ambizione di risultare più efficiente, più versatile nell’uso e  complessivamente meno costoso.

Il ruolo della SSM all’interno del progetto è quello di supportare tutto i partner del consorzio mettendo a disposizione le proprie competenze in materia di progettazione e validazione di nuovi prodotti e/o processi industriali. Partendo dalle primissime fasi inziali di sviluppo e design preliminare di industrializzazione fino alla realizzazione del primo prototipo dell’ ala, l’azienda impiegherà  robuste metodologie e avanzati strumenti di progettazione (CAD) e ingegnerizzazione (CAE), rafforzando le proprie competenze sui temi trattati.

LEAVE REPLY

Your email address will not be published. Required fields are marked *