Patent Box

Patent Box: cos’è e come richiederlo per il 2020.

Nello scenario attuale, software, brevetti, design e know-how rappresentano un’enorme opportunità per le aziende: grazie alle nuove semplificazioni del  regime agevolato Patent Box, una delle misure introdotte dal MiSE per la crescita e lo sviluppo delle imprese in terimini di Innovazione, Ricerca e Sviluppo, è ancora più semplice trarne beneficio.

Patent Box: ecco come funziona

Patent Box è un regime opzionale di tassazione per i redditi d’impresa derivanti dall’utilizzo di software protetti da copyright, di brevetti industriali, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

Questa agevolazione permette alle aziende di escludere dal reddito imponibile i redditi derivanti dall’utilizzo dei beni immateriali, tramite una riduzione dell’imponibile fiscale.

Patent Box opera sia ai fini delle imposte sul reddito (IRPEF, IRES) che dell’IRAP. 

L’opzione deve essere esercitata nella dichiarazione dei redditi relativa al primo periodo per il quale si intende optare per la stessa, ed è valida per cinque periodi d’imposta.

Il decreto legge 30 aprile 2019 ha introdotto misure per la semplificazione delle procedure per fruire del Patent Box: ora i beneficiari possono scegliere di determinare e dichiarare direttamente il reddito agevolabile rimandando il relativo confronto con l’amministrazione finanziaria alla successiva fase di controllo. 

Possono usufruire dell’uso diretto e in dichiarazione dei redditi del Patent Box i soggetti che:

  •     abbiano concluso un accordo a seguito dell’ordinaria procedura di ruling, in alternativa al rinnovo dello stesso;
  •     abbiano in corso il ruling alla data di entrata in vigore del Decreto Crescita;
  •     vogliono aderire all’agevolazione a partire dall’esercizio 2019;

Per esercitare tale facoltà, i soggetti dovranno riportare le informazioni necessarie alla determinazione del reddito agevolabile e produrre specifici documenti di riscontro per l’Agenzia delle Entrate.

Chi può richiedere Patent Box

Possono accedere al regime agevolato Patent Box i titolari di reddito d’impresa che svolgono attività di Ricerca & Sviluppo e che utilizzano, direttamente o indirettamente, i beni immateriali ammissibili conseguendone un reddito. Ecco in dettaglio i soggetti destinatari della manovra:

  •     Ditte individuali;
  •     Società per azioni e in accomandita per azioni, SRL, società di mutua assicurazione e società cooperative residenti in Italia;
  •     Enti pubblici e privati commerciali, residenti in Italia;
  •     Enti non commerciali (solo per quanto riguarda il reddito di impresa);
  •     Società in nome collettivo e in accomandita semplice;
  •     Società non residenti, ma con organizzazione stabile in Italia, solamente se c’è scambio di informazioni e in presenza di un accordo contro la doppia imposizione fiscale.

Quali sono i beni immateriali oggetto del Patent Box

Facciamo ora chiarezza riguardo a quali beni rientrano nella normativa. Parliamo di:

  •     Brevetti industriali concessi o in concessione.
  •     Disegni e modelli giuridicamente tutelabili.
  •     Software protetto da copyright.
  •     Informazioni aziendali ed esperienze tecnico industriali giuridicamente tutelabili.

Come far crescere la tua impresa grazie al Patent Box

Attraverso l’esercizio di tale regime di tassazione le imprese, che svolgono attività di Ricerca & Sviluppo, possono escludere dalla base imponibile il 50% dei redditi derivanti dall’utilizzo, anche congiunto, dei suddetti beni immateriali. Si può, inoltre, optare per la cessione degli stessi beni immateriali qualora il 90% del “ricavato” venga reinvestito nella manutenzione o nello sviluppo di altri beni immateriali, prima della chiusura del secondo periodo di imposta successivo a quello nel quale si è verificata la vendita.

Pensi che la tua azienda abbia i requisiti per accedere al regime Patent Box?

Contattaci per una verifica gratuita dei requisiti e scopri il beneficio che puoi ottenere.

Patent Box: a chi rivolgersi

Affidarsi a un team di esperti, in grado di supportarti nelle procedure più complesse, ti solleva dalle incombenze burocratiche e ti consente di risparmiare tempo e risorse preziose.

Sono sempre più numerose le aziende di successo che ci scelgono per far crescere il loro business. Scopri i nostri servizi in materia di  Ricerca & Sviluppo: sul nostro Blog troverai una serie di spunti e consigli per essere sempre al passo con le innovazioni tecnologiche. 

Cosa possiamo fare per te

Dopo un’accurata analisi grazie a sistemi all’avanguardia, avviamo per te la procedura di accesso al regime agevolato Patent Box. Siamo in grado di individuare e valutare i beni immateriali agevolabili con una stima del profitto potenziale.

Inoltre, individuiamo il metodo e il criterio più adatti per effettuare il calcolo del contributo economico alla produzione del reddito d’impresa, e l’ammontare dell’agevolazione.

Mettiamo a tua disposizione un team di esperti, tra ingegneri e progettisti, che ti seguirà in tutte le fasi di implementazione del Patent Box.

Ricorda che, grazie al Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo, è possibile recuperare fino al 45% dell’investimento fatto e cumulare l’incentivo con le altre misure messe a disposizione dal governo.